Live Non è la D’Urso, Lele Mora e Massimilano Morra: «Fidanzato con un uomo. Gli ha promesso di farlo entrare al GFVip»

lele-mora_11221855

Lele Mora a “Live Non è la D’Uso” parla di Massimiliano Morra, recluso nella casa del Grande Fratello Vip. Mora, ospite di Barbara D’Urso, ha fatto sapere di conoscerlo da molto tempo e ha raccontato un’indiscrezione secondo cui sarebbe stato fidanzato con un uomo, che poi avrebbe favorito il suo ingresso nel reality.

Il racconto di Lele Mora parte da lontano, quando Morra ha vinto “Il più bello d’Italia”: “Morra lo ricordo – ha fatto sapere – in realtà si chiama Gabriele, è venuto a Sanremo e ha vinto “Il più bello d’Italia”. Ha lavorato 3 anni con me, poi gli ho detto che se voleva fare televisione doveva andare all’Ares da Tarallo”.

Prima però Massimiliano avrebbe avuto una relazione: “Ho un’indiscrezione però: lui prima si è fermato da un’altra parte. Ha avuto una storia con una persona molto conosciuta, che gli ha promesso che prima o dopo l’avrebbe fatto partecipare al Grande Fratello. Era un uomo. Me ne assumo la responsabilità, ma lui non è gay. Ce ne sono tanti che non lo sono, ma per arrivare si concedono a qualche produttore”.

Live non è la D’Urso, Irene Pivetti risponde a Lele Mora: «Era lui a frequentare brutti giri»

30 maggio_live non e la durso_pivetti_mora_31222459Live non è la D’Urso, Irene Pivetti risponde a Lele Mora: «Era lui a frequentare brutti giri». Lele Mora nella scorsa puntata di Live non è la D’Urso ha dichiarato che l’ufficio di Irene Pivetti era frequentato dagli uomini della Banda della Magliana. Durante la puntata di domenica 31 maggio l’ex presidente della Camera ha preso le distanze raccontando la sua verità.

«Nell’ufficio della signora Pivetti – aveva raccontato domenica scorsa Lele Mora – circolavano persone che mi facevano paura, facevano parte di un’organizzazione criminale romana, facevano parte della banda della Magliana». Nella puntata di domenica 31 maggio ospite in studio a Live non è la D’Urso Irene Pivetti, che ha parlato sia del caos mascherine che delle accuse lanciate da Lele Mora. La D’Urso fa rivedere la clip con le accuse, Irene Pivetti risponde così: «Io sono rimasta abbastanza di stucco, ovviamente non ha senso. Io sono stata felice di ospitare Lele per vari mesi perché ne aveva bisogno. Voglio ancora considerarlo un amico». La Pivetti poi sottolinea: «Gli chiesi io di andare via perché a me avevano detto che Lele frequentava della brutta gente, si era creata una tensione in ufficio tra lo staff di Lele e persone che lavoravano con me e gli chiesi di andare via. Barbara non lo so perché ha detto questo, so che c’era della tensione con una persona che ha citato, ho dovuto querelarlo, per forza! Perché l’abbia detto proprio non lo so. Dopo la puntata scorsa non gli ho più mandato un messaggio, rimango molto interdetta, l’ho attribuita ad un’enfasi televisiva».

Striscia la notizia, “Tapiro d’oro” a Irene Pivetti che risponde alle accuse di Lele Mora: «Fantasia pura»

071331109-698d79de-9b8e-47fd-ad6b-65ae2382e35cStriscia la notizia: Tapiro d’oro a Irene Pivetti che risponde alle accuse di Lele Mora «fantasia pura». Questa sera, su Canale 5 Valerio Staffelli consegnerà il Tapiro d’oro a Irene Pivetti, indagata per la presunta truffa di mascherine importate dalla Cina senza certificazione.

Irene Pivetti è finita nell’occhio del ciclone non solo per lo scandalo sulle mascheri, ma per alcune intercettazioni telefoniche con Lele Mora in cui avrebbe proposto all’ex agente dei vip di spartirsi gli 80 mila euro di un assegno destinato a un’opera pia.
La Pivetti, intercettata a Milano da Valerio Staffelli, prova a smentire che la sua società collaborasse con persone legate alla banda della Magliana, come affermato da Lele Mora a Live – Non è la d’Urso, e sulle vicende che vedrebbero coinvolta la sua società, l’ex presidente della Camera parla di «fantasia pura».