Stampa a righe: i capi e gli accessori per lʼAutunno-Inverno 2016

Un motivo intramontabile che per l’Autunno-Inverno 2016 torna a vestire capi e accessori di geometrie vivaci e inaspettate. La stampa a righe, grande protagonista sulle passerelle, per la stagione fredda crea abbinamenti cromatici vivaci, gioca con le asimmetrie e si diverte con i contrasti. Per un look a prova di ipnosi.

C_2_fotogallery_3006196_21_image

La trama stripes si fa ondulata sul dress midi in cady di seta firmato Fendi quasi a esaltare il movimento generato dal modello fatto di ruches svolazzanti e di tanta leggerezza. Più schematica è l’ispirazione dell’abito chemisier di Altuzarra in seta, a righe lineari e orizzontali blu, azzurre e rosse.

C_2_fotogallery_3006196_6_image

Ha un sapore graffiante il pullover di Gucci che, sul motivo a righe bianche e blu in stile mariniere, appone il volto di una tigre ruggente, sinonimo di potenza ed energia. Mentre è l’emblema del romanticismo la blusa di Balenciaga avvolta in vortici di balze e volant.

C_2_fotogallery_3006196_16_image

Punta al color block invece Salvatore Ferragamo che gioca con nuance vivaci a contrasto combinando i colori ceruleo, panna, zafferano e nero. La sequenza di righe si fa più ritmata, invece, sulla gonna a matita in morbida lana vergine di Victoria Beckham che affianca blu, bordeaux e bianco candido.
Non manca neanche l’effetto optical delle righe black&white che tingono la clutch di Edie Parker a scatoletta rettangolare, il pullover di Closed in cashmere dalla linea pulita, il tailleur di Balmain con pantaloni a sigaretta e giacca dal taglio corto.

Brioso e vitaminico, il giallo splende sullʼAutunno/Inverno 2016

Luminoso, vitaminico e abbagliante come il sole, il giallo torna a risplendere in tutta la sua freschezza nell’Autunno-Inverno 2016 sui must have di stagione. Nelle sue più svariate tonalità, dall’ocra al canarino fino al senape, è la tinta giusta per illuminare le giornate più buie e grigie. Lasciati sedurre dalla nostra selezione e rallegra il tuo guardaroba con i capi e gli accessori intinti nel colore della luce.

C_2_fotogallery_3005500_1_image

È vibrante oltremodo l’abito in crêpe di Proenza Schouler dalla silhouette fasciante che si apre sull’orlo con una morbida ruches. ll contrasto con gli inserti neri accentua la luminosità della nuance che tende all’arancione.
Ancora più brillante è la jumpsuit in lucidissimo raso giallo oro firmata Merchant Archive con pantaloni amplissimi dal taglio corto. Punta sull’energia del giallo anche Marni sul suo cappotto in lana vergine con ampio revers rivestito da un morbidissimo shearling di agnello.

C_2_fotogallery_3005500_0_image

Vira verso la nuance senape, invece, Etro per la giacca in alpaca e lana dalla linea pulita senza colletto, da sfoggiare con maniche risvoltate per mettere in mostra la preziosissima stampa paisley della fodera.
Si intingono nel giallo anche le borse, ideali soprattutto a smorzare la monotonia degli outfit monocolor, con vivacità e magari con un pizzico di ironia: si spazia dalla Elephant di

C_2_fotogallery_3005500_8_image

Loewe con proboscide e maxi orecchie, da portare a mano o a tracolla, alla divertentissima Baguette in formato micro di Fendi dalla forma lineare impreziosita dagli iconici Bag Bugs della maison in pelliccia di volpe e lapin.
Briose altrettanto sono le scarpe: dalle sneakers con emoticon a occhi sbarrati di Acne Studios alle irresistibili pumps con stiletto di Jimmy Choo passando per le décolleté di Gucci con tacco squadrato ispirate ai mocassini.

Dolce & Gabbana: in passerella il tributo al ‘Tropico Italiano’ e alle sue icone

Una ‘giungla’ made in Italy battezzata ‘Tropico Italiano’. E un sentito e sincero inno allo Stivale, in particolare un tributo al Meridione, da Napoli alla Sicilia, e a tutte le sue icone: dalla pasta ai gelati passando per le raffigurazioni sacre. Senza dimenticare la passione per la natura e per il potere bucolico. La sfilata di Dolce & Gabbana per la

C_2_fotogallery_3005271_20_image

Primavera/Estate 2017 si apre con un gang partenopea di ballerini di strada e di ‘scugnizzi’ tutto pepe che invadono la passerella con una scatenata break dance e precedono le top model alzando il sipario su uno show nello show. Il tutto accompagnato da un sottofondo folkloristico al ritmo di musiche e tarantelle della tradizione napoletana.
La sfilata è un vero spettacolo e sul palcoscenico tutto è un eccesso, tutto è fasto, tutto è sinonimo di stravaganza e avanguardia con alle spalle un sentimentalismo patriottico infervorato.

C_2_fotogallery_3005271_22_image

Sugli abiti trionfano penne giganti, spaghetti e farfalle, quelle di pasta da mangiare, in formato maxi. Finanche le etichette della salsa di pomodoro – i ‘veri pelati italiani’ – su mini dress in jucca. E poi coni gelato, calici da vino, utensili da cucina, mandolini.
Sulle borse sono servite pizze, sui tubini compaiono immagini religiose. Sulle minigonne tra coralli, granchi e aragoste nuotano pesci, cavallucci e stelle marine. Che sono riproposti su lunghi abiti in mesh effetto vedo-non-vedo, ispirati alle vere e proprie reti da pescatore.

C_2_fotogallery_3005271_27_image

Sul capo le modelle ostentano iperboliche corone di fiori, altro macro tema della kermesse. Note bucoliche imperano anche sugli abiti dove sbocciano grandiose e stupefacenti stampe di rose e di girasole. Ed esplodono sottoforma di applicazioni su giacche, gonne e panta-culottes a vita alta. I bolerini, poi, sono un trionfo di applicazioni dorate e specchietti da carretto siciliano.

C_2_fotogallery_3005271_17_image

Non manca il twist giocoso delle scritte sulle t-shirt che ironizzano sul nome del brand ‘Docce e Gabinetti’, ‘Dormo &Gioco’, ‘Dentice &Gamberetti’.
E così, anche questa volta, all’ombra di piante di banana, il folklore coraggioso e contagioso del duo siciliano è servito!

I look del mese: cos’hanno indossato le star?

E’ difficile restare costantemente aggiornati su tutte le proposte fashion delle star. Dai red carpet allo street style, ogni giorno veniamo invasi da immagini di vestiti e accessori da celeb.
C’è la carta stampata, ci sono i social e i siti, gli eventi sono tanti e le occasioni per mostrarsi sono sempre sfruttate al meglio dai vip.

Nicole-Richie-Patrizia-Pellegrino-Charlotte-Casiraghi-Melissa-Satta-Caterina-Balivo

Sorridenti sul tappeto rosso, ammiccanti nei selfie e inconsapevoli (forse) negli scatti rubati, le stelle spaziano dagli outfit più eleganti alle proposte più improbabili.
Sboccia la primavera e le stelle si coprono di fiori. Complici le vacanze pasquali, Caterina Balivo si concede qualche giorno di relax ai tropici e si butta su un costume intero da pin-up. Floreale anche per Francesca Inaudi: l’abbinamento con le righe e la silhouette trasformano il suo abito in un tendone.
Promosse invece le righe di Jessica Alba, che si immortala davanti allo specchio col tailleur-pigiama, e quelle sul cappotto di Claire Danes.
Fiori, glitter e piume per Lady Gaga che, come al solito, non passa inosservata sul red carpet.
Pizzi, pizzi e ancora pizzi in questo marzo. Se Syria e Nicole Richie puntano sul sensuale nero, Patrizia Pellegrino gioca con le trasparenze mentre Kate Middleton opta per l’elegantissimo grigio.
Semaforo verde per Robbie Williams che, a spasso con la moglie, fa il pieno di like con un cappotto con un’enorme aquila sulla schiena.

Pellicce eco: i modelli da acquistare per l’inverno

Per essere alla moda, signorili e al caldo non serve acquistare pellicce vere, basta darsi un budget e scegliere tra la vastità di proposte ecologiche al momento in commercio. Dalle più colorate a quelle sobrie, scoprite con noi i modelli di pellicce eco su cui puntare per l’inverno 2015.

C_4_foto_1414134_image

Lunghe: siete tra coloro che durante la stagione invernale non vorrebbero sentire sulla pelle nemmeno il più leggero degli spifferi? La soluzione per voi sono le pellicce lunghe, in commercio se ne trovano di tanti tipi: con colorazioni accese, motivi rigati oppure dettagli in lana.

C_4_foto_1414128_image

Corte: l’idea di chiudervi in un capospalla da testa a piedi non vi entusiasma? Scegliete allora tra le tante varianti di pellicce eco corte disponibili. Modelli che tendenzialmente rivedono gli stili classici: con collo alto, chiusura a scomparsa e spalle ampie.

C_4_foto_1414129_image

Colorate: dal monocolore all’effetto patchwork, il colore è una priorità per chi è alla ricerca di un capo unico e bizzarro. Se è questo il vostro caso sappiate che quest’anno a differenza dell’inverno 2014 troverete pellicce colorate di tutte le forme e qualità, la scelta sta a voi.

C_4_foto_1414126_image

Sobrie: per chi non vuole strafare ci sono i modelli più sportivi con cappuccio oppure quelli chic con rifiniture pregiate in bianco o in nero. Il consiglio: puntate su una nuance basica se è il vostro primo acquisto.

Yamamay risveglia la pantera Naomi Campbell

Se nasci pantera non puoi diventare pecora, nemmeno quando, in quella giungla che sono la moda e le sue passerelle, vorrebbero farti capire che il tuo tempo è passato, perché hai 45 anni (e non sentirli o dimostrarli), e dovresti far spazio alle più giovani. Lei, Naomi Campbell, che, a dirla tutta, l’appellativo di pantera non l’ha mai nemmeno tanto amato, non ci pensa proprio ad abbandonare un lavoro iniziato per caso, ma che la diverte ancora molto.

20151113_110998_naomi_campbell__alla_fashion_for_relief_

Peraltro, adesso, dice di aver scoperto che in intimo non sta affatto male e non si vergogna più a mostrarsi in lingerie. Affermazioni che farebbero andare in paranoia qualsiasi comune mortale, ma potrebbero dipendere dall’underwear Yamamay.

L’INTESA. Per il brand, infatti, la top model è fiera testimone negli scatti firmati Mario Testino, ma anche designer. «L’idea è partita a marzo – racconta Gianluigi Cimmino, ad del gruppo – Eravamo alla ricerca di una testimonial forte, internazionale, senza età e siamo arrivati a un’intesa con Naomi in tempi brevissimi, con chiarezza di idee e velocità di esecuzione, senza tralasciare la cura dei dettagli. Un incontro davvero impressionante».

20151113_110998_naomi_campbell_al_party_fox

La capsule collection si chiama semplicemente IAMNAOMICAMPBELL, che è anche il nome del profilo Instagram della Venere nera (2,1 milioni di follower). «Una spinta incredibile per noi – commenta Cimmino – considerata l’importanza attuale dei social. Non è un mistero che Yamamay sia in una fase di forte sviluppo internazionale e, quindi, questa collaborazione ha rafforzato l’immagine del brand e gli ha permesso di farsi conoscere in quei paesi in cui non è ancora presente».

20151113_110998_naomi_campbell_per_madame_figaro

I COLORI. La limited edition si veste di nero, rosso e viola e dà vita a sette linee, seducenti, grintose, sensuali, che fanno uso di pizzo, raso, tulle, microfibra, pailettes e reti, con tocchi bondage, ma senza mai eccedere. Capi impossibili da non notare, ma anche da non mostrare almeno un poco. «La collezione – commenta Cimmino – ha la carica esplosiva della pantera e l’indiscussa sensualità Yamamay. Naomi si è dimostrata una vera professionista, seguendo ogni dettaglio e fornendo preziosi consigli per la finalizzazione, dimostrando una predilezione particolare per pizzi e capi destrutturati».

20151113_110998_naomi_campbell_per_yamamay__scatto_di_ma

IL DESIDERIO. Lei ammette senza mezzi termini che la vita, almeno la sua, è iniziata a quarant’anni e che si sente appagata e spera di «invecchiare con grazia», ma cha alla completa felicità «manca ancora un piccolo dettaglio… vorrei un figlio».
Intanto, come per predisposizione naturale, Naomi Campbell riempie totalmente e prepotentemente lo spazio e il set della campagna Yamamay, sguardo intenso e corpo che sfida qualsiasi legge della fisica, della gravità e della storia.

IL MAESTRO. «Ammaliante», afferma Cimmino, che spiega che avere Mario Testino come fotografo è stato un altro sogno realizzato: «Oltre all’utilizzo di una testimonial eccezionale come Naomi, le campagne firmate dal maestro conferiscono ulteriore forza, solidità e consistenza a tutto il progetto. Un mix di componenti incredibili, un salto in un’altra dimensione».
Un passo che sembra non sarà il solo, perché dall’azienda fanno sapere anche in primavera continuerà la collaborazione con la top model con un’altra capsule collection, «che verrà lanciata a fine gennaio in tutti i nostri punti vendita e online» e che le partnership future non si fermeranno qui.